• lampada-di-sale-grezza
  • haloterapia_benefici_lampada_di_sale
  • lampade_di_sale_rosa_dell_himalaya

Lampada di Sale Rosa Grezza 3/4 kg

SKU:LMPGR-02
  • Materiale: Sale Rosa Himalaya
  • Finitura: grezza
  • Alimentazione: corrente elettrica
  • Peso: 3/4 Kg
18,00 €
Caratteristiche
Prodotti in magazzino
 
  • Perché accontentarsi di una semplice lampada!! Illumina, crea atmosfera intima e piacevole e allo stesso tempo rende più salubre l'aria della stanza.
    Un modo semplice e sicuro per purificare l’aria di casa nostra è usare una lampada di salgelma.

    Vuoi migliorare la salubrità degli ambienti in cui vivi?

    “Perché accontentarsi di una semplice lampada quando ne puoi avere una che oltre a far luce ti fa stare bene?”

    Non sarebbe magnifico se una lampada oltre ad illuminare la stanza, fosse realizzata interamente con prodotti naturali e ti aiutasse anche a stare meglio?

    Lampada di sale: illumina con la sua caratteristica luce ambrata, crea un’atmosfera intima e piacevole e allo stesso tempo rende più salubre l’aria della stanza. Ogni giorno tutti noi trascorriamo molte ore in locali chiusi: in casa, al lavoro o in palestra, la maggior parte della nostra giornata viene vissuta tra la mura di una stanza. Il più delle volte siamo a stretto contatto per ore con altre persone o con elettrodomestici e computer. E'ovvio che l’atmosfera della stanza in cui svolgiamo le nostre attività ne risenta, riempiendosi di elettrosmog, anidride carbonica e ioni positivi. In particolar modo questi ultimi, se non opportunamente riequilibrati con gli antagonisti, gli ioni negativi, sono tra i responsabili di sonnolenza, spossatezza e indebolimento psico-fisico.

    Uno dei modi più semplici e sicuri per purificare l’aria e riequilibrare ioni positivi e negativi è usare una lampada di salgemma. Il salgemma è un sale naturale cristallizzato formatosi in Himalaya circa 250 milioni di anni fa. Proviene dai depositi sotterranei che si sono formati naturalmente dopo il ritiro degli oceani, allora incontaminati. Da molto tempo gli abitanti dell’Himalaya ne conoscono le proprietà e ne traggono beneficio. Studi recenti hanno dimostrato che il calore prodotto dalla lampada posta al centro di un blocco di sale scatena una reazione che rilascia ioni negativi.

    COSA SONO GLI IONI NEGATIVI?

    Gli ioni sono delle piccolissime particelle caricate elettricamente disperse nell’aria. Possono essere di vari elementi, come carbonio, azoto, ossigeno, etc. Questi ultimi sono quelli che maggiormente ci interessano, dato che con la respirazione il nostro corpo ricerca proprio l’ossigeno. Gli ioni si dividono in due categorie: ioni positivi e ioni negativi. A dispetto del loro nome, sono gli ioni negativi che ci danno benessere, mentre i primi sono responsabili di disturbi di varia natura. Senza voler scendere nella chimica, ma restando al lato pratico della cosa, hai presente la sensazione che si prova vicino a una cascata, in alta montagna o dopo un forte temporale? Si sta meglio, si respira aria pura, ci si sente rigenerati. Questo perché in natura fenomeni violenti come i fulmini o la caduta dell’acqua da una certa altezza sono dei generatori molto potenti di energia che carica negativamente l’aria circostante. In particolar modo gli ioni negativi di ossigeno, che noi respiriamo, ci danno quella piacevole sensazione di benessere. Collateralmente migliorano la concentrazione, aumentano l’attenzione e la produttività, stimolano il sistema immunitario.

    LA IONIZZAZIONE DELL’ARIA

    La quantità di ioni negativi dispersi nell’aria varia molto dal luogo geografico in cui ci si trova e dalla presenza di attività che vanno a consumarli o neutralizzarli.

    Per dare una proporzione basti pensare che mediamente in un metro cubo d’aria sono concentrati:

    • 1 miliardo di ioni negativi in alta montagna
    • 200 milioni di ioni negativi in collina
    • da 20 a 80 milioni di ioni negativi in città
    • 5 milioni di ioni negativi nei luoghi chiusi.

    E'chiara quindi l’importanza di avere una buona aerazione dell’ambiente in cui si passano molte ore al giorno e dell’utilità di uno ionizzatore che permette di tenere l’aria maggiormente pulita e salubre. Le lampade in cristallo di sale, in questo senso, sono il rimedio più naturale, semplice ed economico che si possa avere.

    I BENEFICI DELLE LAMPADE DI SALE SONO NUMEROSI

    Diversi studi condotti in epoche diverse hanno dimostrato come la carenza di ioni negativi faccia produrre al nostro corpo una grande quantità di serotonina, un ormone che provoca l’insorgenza di molti disturbi come irritabilità, svogliatezza, scarsa concentrazione, che se trascurati favoriscono la comparsa di depressione, ipertensione, insonnia.

    Al contrario, quando si ha una buona concentrazione di ioni negativi, si hanno una serie di benefici:

    • aumento della concentrazione
    • miglioramento del sistema immunitario
    • riduzione marcata delle allergie respiratorie
    • riduzione di attacchi d’asma, comparsa di raffreddore e influenza
    • rallentamento del processo di invecchiamento delle cellule

    Le lampade in cristallo di sale, ionizzatori naturali, poco ingombranti e assolutamente adatte a ogni situazione, emettono ioni negativi che, diffondendosi nell’aria, vanno a compensare la carenza provocata delle quotidiane attività umane. L’ing. Honisch, della società Nazionale ricerche sullo Smog elettrico in Germania, ha svolto numerosi studi sul potere delle lampade di sale ed ha dimostrato come una lampada accesa per 11 ore riesca a far aumentare la concentrazione di ioni negativi dell’aria circostante fino al 300% e come l’emissione di ioni continui per parecchio tempo anche dopo il suo spegnimento. Le lampade di sale aiutano a creare un’atmosfera equilibrata e salutare: grazie a loro respiriamo più facilmente e quindi ci sentiamo meglio.

    IL COLORE ARANCIONE

    Da non sottovalutare, nell’acquisto di ogni lampada, è il tipo di luce che questa andrà a diffondere. Come ogni lampada che si rispetti, anche quella in cristallo di sale non deve sfuggire a questa regola. Un volta accesa, la lampada di sale emette una gradevole luce ambrata che crea un’atmosfera ovattata, rassicurante e calda. Secondi i principi della cromoterapia l’arancione ha capacità liberatorie sulle funzioni fisiche e mentali, inducendo serenità, allegria, ottimismo, sinergia tra fisico e mente. L’arancione avrebbe anche un’azione stimolante sulla tiroide, sulla capacità polmonare e sull’appetito, tanto da essere indicato come colore curante per disturbi quali apatia, depressione, paura, pessimismo.

    COME UTILIZZARLA

    Perché l’emissione di ioni sia sufficiente, consigliamo di tenere accesa la lampada per almeno 5-6 ore, in modo che il sale abbia il tempo di avviare la reazione e liberare un buon numero di ioni negativi, che continueranno a essere sprigionati anche in seguito, fino al completo raffreddamento del blocco di sale. Per una corretta manutenzione ti consigliamo di pulire la lampada soltanto a secco. In caso di contatto con umidità lasciare la lampada accesa per parecchie ore in modo da far asciugare la superficie. Eventuali cristallizzazioni possono essere rimosse facilmente con una spazzola.

    Come si fa a cambiare la lampadina?

    La lampadina è posta nella lampada attraverso un foro al centro della base di legno, ed è agganciata con una molletta. Basta piegare di lato la lampada, avendo cura che non cada o scivoli, tirare delicatamente il cavo verso l’esterno finché non compare la lampadina, svitarla e sostituirla. Per reinserirla nel foro semplicemente premere le due ali della molletta, inserirla nel foro e poi far scorrere in su finché non si raggiunge l’altezza del punto luce ottimale.

    Come si può pulire la lampada?

    Di tanto in tanto la lampada di sale va pulita, sia per questioni estetiche, sia per rendere sempre efficiente il suo potere ionizzante. Basta passarla con una spazzola con setole di media durezza per eliminare sia la polvere depositata che i pezzettini di sale che con il calore si possono asciugare e staccare.

    Nel tempo le lampade si consumano?

    Il sale è un materiale vivo: può impregnarsi di acqua, può asciugarsi completamente, ha proprietà diverse a seconda della temperatura che raggiunge. Come tale va incontro inesorabilmente a un processo di consumo, anche se si compie nell’arco di molti anni. Le lampade di sale si consumano molto lentamente e molto dipende dall’uso che se ne fa. Ad esempio quando rimane accesa per diverso tempo e il sale si scalda completamente la lampada raggiunge il suo massimo beneficio ma fa asciugare lo strato più esterno del sale che, una volta raffreddato tenderà a disgregarsi. Ripetendo questa operazione più volte è ovvio che piccole particelle di sale si staccheranno con l’andar del tempo. Comunque sono cambiamenti che si notato solamente nell’arco di diversi anni.

    Le lampade possono perdere il loro potere ionizzante?

    Il sale non perde mai la sua forza ionizzante: una volta raggiunta la temperatura ideale innesca la reazione di ionizzazione dell’aria che lo circonda.

    Se noti che la tua lampada di sale “suda”, gocciola acqua oppure trovi dell’acqua dove è appoggiata vuol dire che è in ottima salute.

    In periodi di tassi di umidità dell’aria molto alti a causa delle continue e abbondanti piogge, il sale rosa – elemento vivo e reattivo – assorbe l’umidità dell’ambiente in cui è posto. Se subisce uno sbalzo di temperatura o di umidità rilascia l’acqua che ha accumulato tutta in una volta, quindi “suda”.

    Per ovviare a tutto questo basterà tenere accesa la lampada per qualche ora in più per farla scaldare bene e far evaporare l’acqua in eccesso. Ne guadagnerà la lampada, perché rimarrà asciutta e ne guadagnerai in benessere anche tu, dato che si sprigioneranno più ioni negativi. Lampada asciutta, aria salubre, maggiore benessere!

  • Recensioni

    Nessuna recensione disponibile per questo prodotto.
Pin It

Usiamo i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione sul nostro sito e le funzionalità a tua disposizione per il suo utilizzo. I Cookies utilizzati per le operazioni essenziali di questo Sito sono già stati configurati. Per saperne di più riguardo ai Cookies che utilizziamo e su come cancellarli, leggi la nostra privacy policy.

  Accetto i cookies da questo sito.